Bce aumenta interventi a breve contro la deflazione

Draghi fa sul serio e i mercati ci credono

Mario Draghi, presidente della BCE.

Le parole del presidente della Bce, Mario Draghi, che si è detto pronto ad agire il più velocemente possibile per contrastare la bassa inflazione, hanno messo le ali ai mercati. A spingere gli acquisti sui listini, con Wall Street che ha segnato nuovi record, anche il taglio dei tassi di interesse annunciato dalla Banca centrale cinese.

Landini a Napoli attacca violentemente il Premier
Il leader della FIOM, Maurizio Landini.

Il leader della FIOM, Maurizio Landini.

«Chi sta con Renzi non può essere onesto»

Il leader della FIOM, Maurizio Landini, torna ad attaccare il Governo Renzi e il presidente del Consiglio, accusati di portare avanti una politica del lavoro del tutto inadeguata. L'invettiva è dura e violenta: Landini accusa Renzi di non avere l'approvazione dei lavoratori, di quelli onesti e di chi un lavoro non ce l'ha: «Solo con l'aiuto del sindacato il Governo può cambiare il Paese».

Landini si corregge con gli «onesti» di Renzi ma attacca Squinzi
Maurizio Landini, segretario Fiom.

Maurizio Landini, segretario Fiom.

Landini a Squinzi: «Caccia via le aziende corrotte»

Dal palco allestito a Napoli per la manifestazione della Fiom, il leader delle tute blu della Cgil, Maurizio Landini, risponde a distanza alle parole del presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, e contrattacca: «Confindustria cacci fuori le aziende che pagano mazzette».

Da Bankitalia allarme deflazione
Il direttore generale di Bankitalia Salvatore Rossi.

Il direttore generale di Bankitalia Salvatore Rossi.

«Una moneta senza uno Stato? Non va»

Il direttore generale di Bankitalia, Salvatore Rossi, sottolinea come una moneta priva di Stato «complichi molto la vita della politica monetaria». E allerta: «Eurozona sull'orlo della deflazione», a causa soprattutto della debolezza della domanda

Angeletti: «Bruxelles sull'occupazione è un disastro»

L'ex numero uno del sindacato Cisl, Luigi Angeletti, attacca l'Unione europea e l'inefficacia dimostrata nell'affrontare la crisi economica che attanaglia l'Europa e Angeletti pone l'accento sul dramma disoccupazione in Italia e in Europa. Per Angeletti è necessario che l'UE s'impegni nell'avviare nel più breve tempo possibile «una politica di investimenti».

Il leader della Fiom torna all'attacco

Landini: «Renzi vuole lo scontro con i lavoratori»

Maurizio Landini, leader della Fiom.

Maurizio Landini torna all'attacco contro Renzi: "E' il governo che ha deciso di aprire un conflitto in questo Paese, il governo sta rifiutando il confronto con i lavoratori che non hanno altri strumenti democratici per esprimere il loro dissenso. E la benzina sul fuoco la getta chi accetta le proposte di Confindustria, chi nega i diritti, chi si incaponisce a non parlare con i sindacati".

Landini: «La sinistra Pd pensa solo alle poltrone»

Il leader della Fiom, Maurizio Landini, ha dichiarato che l'accordo sul testo del Jobs act approvato ieri tra il governo e la minoranza democratica «è una presa in giro». Landini sta prendendo parte al corteo organizzato dal sindacato dei metalmeccanici in occasione dello sciopero di otto ore proclamato per tutto il Nord Italia: «I parlamentari Pd si curano solo dei loro diritti».

La BCE pronta all'acquisto di titoli di stato

Draghi: l'Euro non si tocca

Mario Draghi.

L'acquisto di titoli di Stato è «una delle opzioni» possibili nel caso in cui la Bce dovesse decidere misure straordinarie supplementari, contro i rischi dovuti ad un periodo eccessivamente lungo di bassa inflazione. Lo ha affermato il presidente della Bce, Mario Draghi, durante un'audizione al Parlamento europeo.

Grazie all'euro debole +7,4 sul 2013

Una ciambella di salvataggio dall'export

Vola l'export dell'Ue col deprezzamento dell'euro.

L'avanzo del commercio con l'estero di settembre, 18,5 miliardi, segna un netto incremento sia rispetto ad un anno prima, 10,8 miliardi, sia rispetto agli 8,6 miliardi registrato ad agosto. Una dinamica che deriva dal fatto che la crescita delle esportazioni ha nettamente superato la dinamica delle importazioni, aumentate del 4 per cento a 153,4 miliardi di euro a settembre.

Le sanzioni puniscono il Made in Italy

Si sente l'effetto delle sanzioni dell'Occidente alla Russia e la risposta di Mosca sull'interscambio con l'Italia. Secondo i dati diffusi dall'Istat sul commercio estero a settembre (primo mese con le sanzioni in vigore) le importazioni dell'Italia dalla Russia accusano un crollo del 19,9% rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

La Confindustria chiede fatti e non chiacchiere

Squinzi: più attenzione alle questioni sociali

Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi.

Per il numero uno degli industriali, le tensioni sociali di questi giorni devono essere un segnale di allarme. E per gli Italiani, ha affermato Squinzi, «ciò che conta è tornare al lavoro e a crescere»

DIARIO TV

L'Acri contro l'aumento della tassazione sulle fondazioni

Il presidente Giuseppe Guzzetti: «Io non voglio polemizzare con il governo però deve riflettere perché è incomprensibile che questo aumento delle tasse non è stato invece introdotto a carico di soggetti che fanno investimenti speculativi o che traggono benefici per se stessi, noi ricaviamo mezzi per la comunità, come si fa a non riflettere su queste scelte?»

La voce della Russia

Banconote da 100 Yuan

Lo yuan avanza sul dollaro

La Cina e Singapore hanno estromesso il dollaro USA dai loro regolamenti reciproci e stanno quotando...

Polillo: L'ora della verità
Gli americani nel '45 furono lungimiranti.

Gli americani nel '45 furono lungimiranti.

Qualcuno ricordi alla Merkel il piano Marshall

Solo una politica espansiva può innescare la ripresa. Ma per attuarla bisognerebbe rivedere molti dei trattati attualmente in vigore, a partire dal mettere un freno all'uso famelico degli attivi commerciali, che finiscono per far pagare ai più deboli la ricchezza dei più forti: ogni riferimento alla Germania è tutt'altro che casuale.

I più visti Economia

» Top 50