Vacanze estive 2011

Ecco le mete più cercate dagli italiani sul web

Una ricerca di Google Italia svela le parole più ricercate dagli italiani in vista delle vacanze estive e Agriturismo.it approfondisce il trend del mondo rurale

Tutto su:

ROMA - Sempre più italiani utilizzano internet per informarsi e scegliere la meta delle vacanze estive.
Messa a confronto con il resto d’Europa e del mondo, tuttavia, l’Italia rimane ancora indietro.
Nel nostro paese, infatti, le persone che si affidano al web per pianificare le vacanze sono il 22%, ben il 15% in meno della media europea che tocca il 37%.

Vince il mare, anche per l’agriturismo!
Gli italiani quest’anno, ancor più che nel 2010, prediligono il mare.
In base alle ricerche effettuate con il motore di ricerca più diffuso, le mete preferite sono Sardegna, Grecia, Puglia e Croazia con un occhio di riguardo alle offerte low cost. Restando in Italia, sono in crescita la Sicilia, il Salento e Cattolica.

L’agriturismo è in linea con l’andamento generale: vincono le destinazioni marittime, ma per gli agrituristi il criterio di scelta predominante è la meta. Le destinazioni più apprezzate sono le mete agrituristiche classiche: la Toscana, la Liguria, le Marche, l’Abruzzo. Solo in seconda battuta compaiono destinazioni strettamente marittime come la Sardegna. Tra queste ultime in forte crescita c’è la Puglia, più precisamente il Salento, che si sta affermando oltre che per la bellezza delle coste e del territorio, anche per le splendide masserie adattate ad agriturismo, http://www.agriturismo.it/it/agriturismi/puglia e la Calabria.

E la montagna?
Sebbene la maggior parte degli italiani quest’anno trascorrerà le ferie sulle spiagge del Bel Paese, Google Italia registra un aumento di ricerche, rispetto al 2010, anche per la montagna e per le città europee a corto raggio (calano città d’arte e destinazioni di lungo raggio).

Per l’agriturismo, a fianco della Val d’Aosta e dell’amatissimo Trentino Alto Adige, cresce la domanda per l’Abruzzo che sta facendo valere sempre più il suo territorio.

I turisti del web e l’agriturismo in controtendenza
Dalla ricerca condotta di recente da Google Italia emerge che il 56% degli utenti che si affidano al web per le proprie vacanze sono uomini, contro il 45% delle donne. Questo dato si inverte per chi desidera trascorrere una vacanza in agriturismo: secondo i dati di Agriturismo.it, il primo portale in Italia a riguardo, prevalgono infatti le donne: ben il 13% in più rispetto agli uomini sfrutta la rete per trovare la struttura agrituristica dove soggiornare durante l’estate. http://blog.agriturismo.it/?p=400

I vacanzieri che si servono del web, a detta di Google, sono principalmente giovani e adulti dai 18 ai 50 anni. Per gli agriturismi invece, l’età si alza: l’età media di chi decide di passare le vacanze in agriturismo è fra i 35 e i 50 anni.

Gli italiani iniziano a navigare sul web partendo dalla grande G alla ricerca della loro destinazione estiva a partire da marzo e aprile e, in modo più deciso, nei mesi di giugno e luglio.

Anche in questo caso l’agriturismo si comporta in modo leggermente diverso, con un picco di richieste particolarmente forte nel periodo pasquale. In generale, comunque, secondo il trend individuato da Agriturismo.it, le richieste crescono a partire da febbraio per raggiungere il volume massimo a luglio.

Fonti: Google Italia e Agriturismo.it