22 maggio 2017
Aggiornato 23:00
Successo per l'apertura di EXPO

Renzi: «Inizia il nostro domani»

Dopo tanta attesa e tante polemiche, il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha aperto ufficialmente l'Esposizione universale di Milano. Messaggio del Papa: «Globalizziamo la solidarietà»

MILANO (Askanews) - Dopo tanta attesa e tante polemiche, il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha aperto ufficialmente l'Esposizione universale di Milano. «Oggi inizia l'Expo, oggi inizia il domani» ha detto il premier, parlando di una Italia che «ha voglia di futuro e lo fa abbracciando il mondo». E il taglio del nastro è stato salutato anche dal volo delle Frecce Tricolori.

Nel sito espositivo di Rho-Pero duecentomila visitatori sono accorsi per scoprire il fascino dei padiglioni nazionali e della grande kermesse dedicata all'alimentazione. Anche Papa Francesco ha salutato l'inaugurazione, intervenendo con un messaggio video in diretta. «L'Expo - ha detto il Pontefice - è un'occasione propizia per globalizzare la solidarietà».

Tra gli stand e i cluster, l'Expo si presenta come una grande fiera del mondo, fatta di molte diversità e di tante tradizioni, che gli architetti hanno cercato di riprodurre, con un effetto eclettico molto interessante, nelle strutture dei padiglioni. Non tutto è perfetto, alcuni dettagli devono ancora essere migliorati, ma complessivamente la sensazione è che gli spazi di Rho-Pero siano arrivati sostanzialmente preparati per questa inaugurazione. Come ha confermato, nonostante la stanchezza negli occhi, il commissario unico di Expo Giuseppe Sala. «Stavo guardando le immagini di un anno fa e adesso sembra incredibile - ci ha detto - lavoriamo ancora un po', ma credo che tutti saranno contenti».

La giornata di Rho-Pero, insomma, si è svolta in un clima di festa e serenità. Tutt'altro scenario in città, dove la manifestazione No Expo è degenerata in una serie di scontri e violenze che hanno sconvolto il centro di Milano. Lasciando una pesante ombra sulla prima giornata dell'Esposizione universale.