30 marzo 2017
Aggiornato 02:30
Finanza e cioccolato

La Ferrero di Alba acquisisce Thorntons, leader del cioccolato inglese

Cambio di strategia nel quartier generale di Alba, e allargamento del fronte sul mercato inglese dopo i risultati dell'export nel Regno Unito

Ferrero espande i propri marchi in Gran Bretagna (© )

ALBA - Il gruppo di Alba ha annunciato un'Opa sull'azienda produttrice di cioccolato inglese di circa 158 milioni di euro dopo aver registrato una crescita importante sul mercato britannico l'anno scorso, crescita che intende consolidare tramite questa operazione finanziaria già approvata dal "board" della società inglese, e la City sembra già apprezzare a giudicare dalla risalita dei titoli. L'offerta avverrà solamente e interamente in contanti, al prezzo di 145 pence per singola azione, prezzo poi raggiunto alla Borsa di Londra dopo l'annuncio, registrando un picco di + 42,85%

GIOVANNI FERRERO - Presentando l'operazione, l'A.D. del gruppo piemontese, Giovanni Ferrero, ha sottolineato, in una nota, come «nel 2014 abbiamo conseguito il nostro migliore risultato di sempre in Gran Bretagna e questo ci ha dato fiducia sul fatto che fosse il momento giusto per ampliare le nostre radici in questo importante mercato».
«Questa operazione - prosegue Ferraro - riunisce due aziende altamente complementari, ma ancora più importante, unisce due aziende che condividono la stessa passione per i marchi che crescono».

THORNTONS - La società britannica ha chiuso l'ultimo bilancio al 28 giugno 2014 con 222,4 milioni di sterline di fatturato e un utile operativo di 8,6 milioni. Il gruppo conta oggi 242 negozi e caffè nel Regno Unito e in Irlanda, oltre a 158 outlet in franchising e impiega 3.500 dipendenti. Da oltre 100 anni porta i cioccolatini ai clienti di tutto il Regno Unito, utilizzando i migliori semi di cacao per creare delizie per il palato, lisce e cremose, o come si dice in un loro slogan, specializzandosi per donare un sorriso, che oggi non mancherà neppure sulle labbra degli azionisti.