23 marzo 2017
Aggiornato 15:00
Movimento 5 stelle

Raggi in piazza a fianco dei tassisti: «Sono con voi, apriremo un tavolo»

La sindaca di Roma ha raggiunto un presidio di lavoratori della categoria in stato di agitazione contro l'emendamento pro-Uber Lanzillotta inserito nel Milleproroghe, accompagnata dall'assessora alla Mobilità Linda Meleo, e ha promesso di schierare il Comune in loro tutela

ROMA – I tassisti italiani, in stato di agitazione da giorni dopo l'inserimento nel Milleproroghe di un emendamento favorevole a servizi di trasporto privato come quello di Uber, hanno al loro fianco la sindaca di Roma, Virginia Raggi. L'esponente del Movimento 5 stelle ha raggiunto un presidio di lavoratori della categoria, accompagnata dall'assessora alla Mobilità Linda Meleo.

Raggi: "Apriremo un tavolo»
La prima cittadina, che ha trasmesso l'incontro con una diretta Facebook, ha promesso ai rappresentanti della categoria incontrati lungo i Fori Imperiali, che da giorni hanno bloccato il servizio in città per protestare contro l'emendamento Lanzillotta al Milleproroghe, di schierare il Comune in loro tutela. «Apriremo un tavolo apposito per affrontare i vostri problemi - ha assicurato Raggi - In passato ci sono stati comportamenti non del tutto corretti da parte di alcuni, noi vogliamo incontrarvi e risolvere tutta la situazione nella legalità», ha concluso.

M5s: «Incertezza normativa inquietante»
Sull'argomento è intervenuto nei giorni scorsi anche l'organo ufficiale dei pentastellati, il blog di Beppe Grillo, che ha pubblicato un post a firma dei parlamentari a 5 stelle della commissione Trasporti. Nel testo, intitolato «Blocchiamo la porcata del Pd contro i tassisti», si denuncia l'inerzia del governo Gentiloni, che ha deciso di non decidere, «per paura di pestare i piedi a qualcuno che però non rappresenta mai il bene generale del Paese». Questi politici, hanno attaccato i 5 stelle «si mascherano dietro a proroghe e rimandi che lasciano tassisti e Ncc operare di fatto con una incertezza normativa inquietante».